Stai lavorando ad un progetto, sei ad un punto fermo e hai bisogno di nuove idee?

Vuoi aumentare il tuo benessere generale ed essere sempre di ottimo umore?

Vuoi migliorare la produttività sul lavoro e la qualità della tua vita?

Immergiti nel verde!

Hai notato come cambia la tua prospettiva delle cose dopo una giornata a contatto con la natura?

Non so se anche per te è così: per me trascorrere più tempo possibile nel verde e alla luce naturale è un must, tanto che un momento “green” lungo o breve fa parte della mia routine in tutte le stagioni (quando il clima lo permette, trasferisco la mia postazione di lavoro all’esterno): questa pratica migliora moltissimo non solo il mio benessere psicofisico ma anche la mia efficacia sul lavoro, portandomi ad avere un approccio migliore alle cose, molto più costruttivo, e creativo.

Un articolo di Emma Seppälä, ricercatrice della Stanford University, pubblicato sulla Harvard Business Review, illustra come trascorrere tempo in spazi verdi sia un potentissimo fattore (peraltro a costo zero o quasi) per aumentare il benessere psicofisico e potenziare l’efficacia nella vita e nel lavoro.
Secondo la ricercatrice, anche una piccolissima esposizione alla natura, di appena cinque minuti, può produrre notevoli benefici, specialmente se abbinata a movimento fisico come camminare o correre.

Vediamo come:

1 – Fare passeggiate nella natura non solo riduce lo stress, ma aumenta in modo significativo il benessere fisico e mentale, migliora l’umore ed aumenta il potenziale creativo grazie alla maggiore disponibilità di ossigeno.

2- L’esposizione ad una maggiore quantità e qualità di luce può aumentare i livelli di vitamina D che sono noti per migliorare l’umore, specialmente nei mesi più freddi. Inoltre, i suoni della natura innescano una risposta di rilassamento nel cervello e di conseguenza migliorano le difese immunitarie.

3- Il miglioramento dell’umore grazie all’immersione in ambienti naturali può – secondo Emma Seppälä – perfino ridurre l’infiammazione a livello cellulare. Non a caso le pratiche di “forest bathing” (giornate di immersione nella natura e nei boschi) stanno prendendo sempre più piede in tutto il mondo perché l’impatto anche di pochi minuti dell’essere immersi nella natura ha benefici misurabili a livello psicofisico.

4- Ambienti naturali verdi offrono una qualità dell’aria superiore, in grado di rafforzare le funzioni cognitive, rendendo la mente più lucida e per questo consentendo di lavorare al meglio, in maniera più focalizzata e creativa, rafforza l’attenzione e può persino aiutare a rafforzare la memoria.

5 – L’esposizione ad un ambiente naturale verde porta le persone ad essere meno impulsive (mentre gli ambienti urbani fanno il contrario) e può quindi favorire un migliore processo decisionale più ponderato. Quando hai una decisione importante da prendere, fai una passeggiata nella natura: il movimento rende i pensieri più dinamici e allarga la prospettiva!

6 – Stare in mezzo al verde migliora notevolmente la capacità di pensare in modo innovativo e creativo. Ogni volta che provi stanchezza o un blocco creativo, o semplicemente quando hai bisogno di nuove idee, ti invito a fare una passeggiata nel verde che ti riporta sempre alla fonte della tua creatività, aiutandoti ad elaborare i pensieri in modo più innovativo ed a trovare soluzioni creative.

7 – La natura fa comportare meglio. Le persone che hanno trascorso del tempo in un parco o in un altro ambiente naturale hanno maggiori probabilità di notare quando gli altri hanno bisogno di aiuto, di essere più generosi, attenti al prossimo, e perfino meno interessati a questioni come il guadagno personale e la fama e ed invece più sensibili all’armonia sociale.

E se non hai spazi verdi vicino a te, riempi di piante la tua casa e il tuo luogo di lavoro!

Come puoi inserire più verde e più natura nelle tue giornate?

Commenti