Settembre è appena cominciato e, se non l’hai già fatto, è il momento definire il tuo obiettivo da qui a fine anno.

Definire obiettivi e da perseguire con azioni dedicate e perseveranti senza se e senza ma, è la strada per raggiungere qualsiasi meta ed è è una delle azioni più potenti che si possano fare  per se stessi e per il proprio lavoro.

Se in passato hai definito obiettivi ma non li hai conseguiti, molto probabilmente è perché ad un certo punto hai scelto di rinunciare consapevolmente o meno.

Questo è naturale: noi esseri umani abbiamo la tendenza ad evitare i disagi, quindi piuttosto che fare fatica o rimanere male davanti ad un fallimento, preferiamo rinunciare (travestendo la rinuncia da…)

Ma c’è una seconda chance, la ripartenza di settembre.

Non so se è così anche per te, ma per me il vero inizio dell’anno è proprio questo periodo,

Io fisso i miei obiettivi di 90 giorni in 90 giorni, ripartendo proprio da settembre. 90 giorni sono in lasso di tempo ragionevole per raggiungere dei risultati soddisfacenti, che provocano positivi effetti biochimici sul cervello, aumentando la motivazione, che porterà a voler raggiungere nuovi risultati, alimentando un circolo virtuoso.

Negli anni ho sperimentato come, pianificare e rispettare i piani, fa la differenza (in meglio), in termini di progetti portati a termine, minor tempo speso per realizzarli, più tempo libero per me.

Voltandomi indietro a guardare la strada che ho percorso in 365 giorni, sono quasi sorpresa da quanto sono riuscita a realizzare dal punto di vista professionale, personale e del benessere psicofisico definendo obiettivi e rispettando il programma per portarli a compimento lavorando in modo da godermi il viaggio… e la vita.

Ecco sette passi chiave

1- Crea una mappa della visione. Questa è attività divertente e creativa, che amo particolarmente e che faccio almeno una volta all’anno da quanto l’ho scoperta. Una mappa della visione è un collage di immagini che rappresentano i tuoi traguardi e i tuoi sogni. E’ facile realizzarla creando una bacheca su Pineterst. Creare una mappa della visione ti aiuta a visualizzare più chiaramente i tuoi obiettivi finali, cosa che inevitabilmente ti ispira a intraprendere azioni coerenti, ogni volta che la guardi, ti aiuterà anche e a ricordare i tuoi obiettivi ogni giorno, rafforzandoli. La mappa definirà anche il “mood”, come ti vuoi sentire, ad obiettivo conseguito. Attenzione: se fai fatica a fare la mappa, vuol dire che non hai chiaro cosa vuoi.

2 – Chiarisciti sul perché vuoi veramente quello che vuoi. Se continui tergiversare la messa in pratica delle azioni per conseguire i tuoi obiettivi o se li lasci a metà, forse non ti interessano veramente, forse non sono obiettivi voluti da te. Rimettili nero su bianco e chiediti perchè è importante per te conseguirli. Qual è la motivazione di fondo. Continua a scavare finchè non hai trovato un significato realmente importante e motivante. E se ti accorgi che sono obiettivi definiti per compiacere qualcun altro, cancellali e passa oltre.

3 – Concentrati su un solo obiettivo. Se hai difficoltà a rispettare i piani, forse hai troppi obiettivi o forse non hai definito davvero quelli importanti. Arrivati a questo punto dell’anno, è bene sfrondare senza pietà per evitare di disperderti. Scegli un obiettivo al massimo, che faccia la differenza per quello che vuoi nella vita e nel lavoro. Stai su quello e non iniziare niente altro finché non l’hai hai portato a termine. Come fai a sapere se è realmente importante? Torna al passo 2.

4 – Definisci un piano di azione. Un obiettivo da solo è un buon punto di partenza, è ciò che ti da la direzione, ma non basta. Bisogna passarse all’azione. Se hai elaborato un piano con le azioni da fare per il tuo obiettivo e hai fissato in agenda quando lo farai, diventerà molto più facile da fare quello che serve per conseguirlo. Tutto quello che hai da fare è seguire le azioni che hai programmato per la giornata e rispettare i tempi. Il momento migliore per creare il tuo piano è quando hai impostato l’obiettivo, perché proprio quando la tua motivazione è la più alta.Ricordati di inserire nel tuo piano di aazione anche momenti di ricarica, movimento e momenti nei quali celebri i tuoi risultati. Questo aumenterà il piacere di lavorare ai tuoi progetti, aumenterà la creatività e l’autostima, tutto in un circolo virtuoso.

5- Definisci milestones. Se il tuo traguardo è molto lungimirante, potresti provare un senso di sopraffazione o scoraggiarti, soprattutto se non vedi risultati nel breve periodo. Io, ad esempio, mi sento sempre travolta da obiettivi a lunga scadenza ed è per questo che li suddivido in sotto – obiettivi, di cui posso vedere risultati tangibili in un tempo relativamente breve. Se non lo faccio, è certo che comincio a procrastinare. Inoltre questo mi dà la scusa per festeggiare ogni traguardo raggiunto e magari prendermi delle pause, facendo un viaggio, tra un progetto e l’altro.

6 – Tieni traccia dei risultati. E come capire se ho raggionto i milestones? Misurando! È importante per me tracciare i risultati di quello che faccio, perché altrimenti non capisco a che punto sono e se le mie azioni quotidiane contribuiscono realmente a fare la differenza per quello che voglio ottenere. Quindi è sempre utile supportare la definizione della tua meta con metriche dalle quali capirai se sei sulla buona strada o se devi correggere il tiro.

7- Impara a dire no. Ti capita spesso di mettere da parte i tuoi obiettivi a vantaggio di quelli di altri? Va vene farlo qualche volta, ma se diventa un’abitudine, è il momento di imparare a dire NO e dare priorità alla tua vita. Ti invito a provare. Per una settimana impegnati a dire no alle distrazioni estemporanee, al telefono che suona, alle notifiche di Facebook e a tutto quello che ti sta distraendo.Ogni no detto a qualcosa che ti distoglie dal tuo obiettivo è un SI detto a te!

Sono sicura che quello che ti ho suggerito non è una novità.

Se stai già realizzando i tuoi obiettivi, avanti così!  Ma se non è così ti invito a riprendere i miei suggerimenti, a verificare a che punto sei e a mettere in pratica quello che non stai facendo.I tuoi risultati cambieranno solo passando dalla teoria alla pratica!

Allora prova e scrivimi una email ad angela@angelasanti.it per raccontarmi come va! Sarò felice di darti i miei consigli!

Commenti